Pareri giuridici

L’Istituto redige pareri giuridici sulla situazione negli ordinamenti giuridici esteri e/o in collegamento col diritto internazionale in quasi tutti gli ambiti del diritto, ad eccezione del diritto fiscale. Esso può pure realizzare degli studi comparativi su diverse giurisdizioni estere in relazione ad un determinato tema. L’Istituto non fornisce invece pareri sul diritto svizzero, eccezion fatta per il diritto internazionale privato.

I pareri dell’Istituto rispecchiano la situazione giuridica estera obiettivamente ed in modo neutrale. L’Istituto non è tuttavia in grado di dare consigli.

Procedura

Le richieste di consulenza legale devono essere inoltrate per iscritto (e-mail, fax o posta). 

Istituto Svizzero di Diritto Comparato 
Dorigny 
CH-1015 Lausanne 
Svizzera 

Email : info@isdc.ch 

Le richieste di consultazione vengono dapprima esaminate il più velocemente possibile alfine di determinarne la fattibilità ed il costo, nonché di stimare il tempo necessario alla redazione del parere (preventivo). All’occorrenza l’Istituto propone il trattamento della richiesta da parte dei corrispondenti. Il tempo necessario alla realizzazione del parere dipende dalla complessità della domanda e dal carico di lavoro delle collaboratrici e dei collaboratori interessati.

 La tariffa per le prestazioni è fissata dall’Ordinanza sugli emolumenti dell'Istituto svizzero di diritto comparato.

Garanzie

Nella sua decisione 1P.390/2004 del 28 ottobre 2004 il Tribunale federale ha riconosciuto l’imparzialità e l’indipendenza dell’Istituto, grazie in particolare al finanziamento pubblico dello stesso. I pareri dell’Istituto vengono redatti senza direttive da parte della Confederazione né da parte dei clienti.

 

Nell’ambito del loro lavoro le collaboratrici ed i collaboratori dell’ISDC rispettano i principi seguenti:

  • Fornire informazioni comprensibili e verificabili
  • Obbligo di rispondere in totale indipendenza e neutralità unicamente alle domande poste dal mandante
  • Rispetto del segreto professionale, del segreto di funzione e, di conseguenza, del dovere di confidenzialità rispetto alle informazioni fornite dal mandante.

Fatturazione

I pareri legali dell'Istituto Svizzero di Diritto Comparato sono rilasciati dietro corrispettivo.  Ai sensi dell'articolo 2 dell'ordinanza federale relativa agli emolumenti dell'istituto : 
“Per le consulenze e i pareri giuridici redatti dai membri della direzione o dai collaboratori scientifici dell’Istituto, l’emolumento è da 150 a 400 franchi l’ora. Qualora l’interesse d’ordine finanziario superi i 250 000 franchi, le tariffe possono essere adeguatamente aumentate fino al massimo a 700 franchi l’ora”. Esistono tuttavia alcune eccezioni:

Articolo 6 
1.     I servizi resi dall’Istituto alle autorità federali sono posti a carico delle stesse secondo 
i principi applicabili al computo delle prestazioni tra unità amminitrative della 
Confederazione. 
2.     Se i pareri giuridici e le informazioni di cui agli articoli 2 e 3 sono destinati ad autorità 
cantonali, le tariffe applicabili vengono dimezzate. 
3.     I servizi resi ad autorità federali o cantonali, in connessione con un procedimento 
amministrativo o giudiziario, sono fatturati a tariffa completa se le relative spese 
vanno a carico delle parti. 

Articolo 8 
Qualora il debitore si trovi nell’indigenza o per altri giustificati motivi, l’Istituto può 
ridurre gli emolumenti o, in caso eccezionale, rinunciare alla loro riscossione.